Cosa significa Zona Cesarini?

cesariniSe segui il calcio, avrai già sentito parlare di gol in Zona Cesarini. Il giornalista si riferisce, con questa locuzione, agli ultimi minuti della partita, quando alla fine del match non mancano che pochi attimi.

Ma perché si dice Zona Cesarini? Da dove viene questo nome? Vediamolo insieme.

La leggenda di Renato Cesarini

Il nome viene da Renato Cesarini, mezzala juventina negli anni ’30 del 1900, che aveva come abitudine proprio quella di segnare gol alla fine delle partite.

Oriundo, Cesarini era piuttosto famoso anche per una vita notturna da fare invidia a quella dei campioni moderni: donne, tirate fino a tardi, alcol e sale da ballo.

Quell’Italia-Ungheria del 1931

Cesarini venne associato per la prima volta alla zona che porta il suo nome dopo un famoso Italia-Ungheria, match terminato 3-2 dopo che l’Italia si portò in vantaggio al 92°, nel pieno di quella che poi diventerà la Zona Cesarini.

La settimana successiva, parlando della partita, il leggendario giornalista Eugenio Danese, si riferì all’ultimo gol come “caso Cesarini”, che poi successivamente, probabilmente mutuando il termine dagli scacchi, diventerà Zona.

Quando si può parlare di Zona Cesarini?

Si può parlare di zona Cesarini quando il gol avviene negli ultimissimi minuti della partita, in genere in piena fase di recupero. Qualche volta ci si riferisce alla ZC dall’85° in poi, anche se propriamente si dovrebbe comunque aspettare che il 90° sia passato.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Chesignifica.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons