Cosa significa PVC?

PVCIl PVC è uno dei materiali più usati di oggi. La sua sigla sta Cloruro di Polivinile, ed è un polimero che ha innumerevoli impieghi industriali, dagli imballaggi alimentari e per le bevande ai rivestimenti per gli indumenti.

Si tratta di un materiale plastico molto facile da lavorare e che per questo motivo, da quasi 100 anni, è prodotto in ogni luogo del mondo, tenendo anche conto della sua incredibile economicità.

Il PVC è una plastica, tra le altre cose, tecnicamente riciclabile.

Per cosa si usa?

Il PVC è in genere utilizzato per gli imballaggi alimentari: le bottiglie che avete in casa saranno, con ogni probabilità, di PVC, così come gli imballaggi degli alimenti che avete in frigorifero in questo preciso istante. Il PVC è amato da questa industria in quanto molto facile da modellare e, una volta raffreddato, completamente inerte. Questo vuol dire che è un materiale semplicemente perfetto per gli alimenti e per le bevande, anche quelle più aggressive.

Una plastica riciclabile

Il PVC è anche riciclabile, anche se i costi per il trattamento di questi speciali rifiuti sono particolarmente alti, motivo per il quale in genere si procede al riciclaggio soltanto nei paesi sviluppati, quei paesi che possono sostenere il costo enorme degli impianti per il riciclo di questi particolari rifiuti.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Chesignifica.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons