Cosa significa ergo?

Rene DescartesErgo è una interiezione latina che ha un grandissimo uso sia in filosofia, sia in letteratura e sia nel linguaggio moderno di tutti i giorni. C’è, ad esempio, il popolarissimo cogito ergo sum di Cartesio, di cui avrete sicuramente sentito parlare.

Ergo significa esattamente dunque, quindi, e introduce dunque una conseguenza dopo che è stata affermata la sua premessa.

Cogito ergo sum

Forse l’espressione più popolare che fa ricorso all’uso di ergo è il Cogito, ergo sum di Cartesio. Si tratta di una frase che punta a chiudere la discussione sulla realtà o meno della nostra esistenza, che Cartesio risolve piuttosto elegantemente dicendo appunto che Penso, dunque sono, ovvero penso dunque esisto.

Usato in maniera piuttosto scherzosa

Ergo si usa anche al posto di dunque  o di quindi in maniera scherzosa, quando la conseguenza che si va ad introdurre è estremamente ovvia e si cerca quindi di canzonare un po’ il nostro interlocutore.

Si tratta di un uso estremamente diffuso e che viene registrato anche nei nostri dizionari italiani come voce appunto scherzosa.

Il termine continua ovviamente ad essere utilizzato nelle pubblicazioni che ancora escono in latino, come i documenti della Chiesa Cattolica Romana e alcuni trattati che continuano ad utilizzare la lingua dei nostri antenati.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Chesignifica.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons